Crisi d’impresa: il residuo attivo è tassabile nel concordato?

Le riduzioni dei debiti successivi all’omologazione del concordato preventivo sono interamente tassabili a fini fiscali: a dirlo l’Agenzia delle Entrate lo scorso 20 aprile.
Cosa significa questo in termini di modulazione della detassazione e quali conseguenze possono registrarsi nell’applicazione della normativa della crisi d’impresa?

Leggi tutto »

Revisore e sostenibilità aziendale

Dopo la proposta della Commissione Europea di includere anche le piccole e medie imprese nella Rendicontazione Non Finanziaria (Non financial reporting directive – Nfrd, denominata Corporate sustainability reporting directive (Csrd), diventa fondamentale il rapporto fra la sostenibilità aziendale e una delle figure cardine delle imprese: il revisore.
Nell’articolo: contesto socioeconomico, competenze e strumenti nelle mani del revisore per affrontare questo trend “green”.

Leggi tutto »

Nuovi obblighi di revisione per le SRL

Il Codice della Crisi d’Impresa (DL n. 14 del 12 gennaio 2019) non è ancora entrato in vigore; eppure, scombina già le carte in tavola. Le più impattate da questa nuova e dirompente novità normativa sono le srl (società a responsabilità limitata) e le Cooperative di cui il Codice stabilisce nuove soglie e nuove condizioni per la nomina dell’Organo di Controllo o del Revisore.
Le novità ridefiniscono in parte il ruolo dell’organo di controllo e del revisore dal quale passa, per impronta del legislatore, quella cultura aziendale orientata e ispirata alla sostenibilità e ESG. Un passo, forse, verso l’evoluzione dell’impresa socialmente responsabile.
Vediamo quali sono le novità e le conseguenze di queste nuove regole.

Leggi tutto »

La CNC entra nel Codice della Crisi d’Impresa Implicazioni e conseguenze della novità

Finalmente, dopo molta attesa, la composizione negoziata entra ufficialmente nel Codice della Crisi d’impresa (CCI): la disciplina è stata armonizzata grazie al totale recepimento della Direttiva UE c.d. Insolvency.
È probabile che la modifica comporterà la scomparsa degli OCRI e degli indicatori di crisi (art. 13 CCI) che verranno sostituiti dalla CNC: vediamo cosa potrebbe cambiare nell’ordinamento per le imprese in crisi.

Leggi tutto »

Quando la lotta al lavoro nero (da sola) non basta

D.L. Semplificazioni e manodopera sui bonus edilizi: tante perplessità a seguito dell’obbligatorietà del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) nei cantieri di importo superiore a 70mila euro. L’obiettivo è la lotta al lavoro nero e una maggior tutela dei lavoratori – certamente uno dei maggiori punti d’attenzione del Legislatore e obiettivo necessario e improrogabile – ma il mancato riconoscimento della congruità potrebbe avere conseguenze indirette anche sui benefici previsti dalla normativa fiscale, in materia di detrazioni fiscali.

Leggi tutto »